Penso che un cono così...

Come può essere raccontato un cono da gelato? ...leggi gli elaborati »

Ultime Notizie

Ice Party

  • Crema di yogurt alla frutta
    Che la bella stagione abbia inizio!   ... continua »
 

Una siffatta collega gelataia

Autore: Caterina Falconi

Lalla li vide entrare in gelateria e capì. Una strana comitiva di giovani. Nessuno sembrò stupirsi del loro singolare incarnato, né della prominenza delle loro fronti. Nell’Italia multietnica potevano essere arrivati da qualsiasi angolo del globo. Il guazzabuglio degli abiti sgargianti e riempiti male, le sorridenti labbra sottili, l’aspetto gracile e l’alta statura, non li identificavano. Avevano occhi brillanti e si aggiravano entusiasmandosi tra i tavolini. Come tirati da fili invisibili si avvicinarono al bancone, indicando simultaneamente i contenitori tubolari dei coni. 

«Vorremmo…», dissero in coro a Lalla, che aspettava nell’uniforme rosa della gelateria, irrigidita dall’aver notato che ad alcune delle mani sventolate davanti a lei mancavano delle dita.

«Vorremmo dei coni gelato».

«Medi, piccoli o grandi?».

«Grandi!», rispose quello più alto, come se per un telepatico accordo gli altri avessero deciso di essere rappresentati da lui.

«Che gusti?».

«Tutti quelli che può!». [...]

 

Caterina Falconi è nata ad Atri nel 1963 e vive a Giulianova, dove lavora. Laureata in Filosofia, ha pubblicato racconti in varie antologie. Nel 1998 ha vinto il Premio Teramo. Nel 2002, con le Edizioni Clandestine, è uscita una sua raccolta di racconti, “Sete buia”; e sempre per le Edizioni Clandestine, nel 2004, l’antologia “I colori accesi del desiderio”. Nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo, “Sulla breccia”, con Fernandel. Per la rivista Fernandel ha curato una rubrica e scritto numerosi racconti. Con il racconto “La chambre rose”, è presente insieme a Sebastiano Grasso, nel libro-catalogo curato da Giuseppe Lisciani concepito come coronamento al ciclo pittorico di Gigino Falconi “Ragazze per sempre”. E' Autrice, assieme all'amico critico letterario Simone Gambacorta, del volumetto "Una questione di malafede, scambio a due voci sulla scrittura creativa", dei Piccoli quaderni - Testi e materiali sulla letteratura il Abruzzo - Duende Edizioni (2011). E’ recentemente uscito, su SettePerUno, in quattro puntate, il suo racconto “La neve scricchiola”. Con Francesca Bonafini ha curato per Galaad Edizioni l’antologia “L’occasione”, in cui è presente anche un suo racconto.

 

counter