Penso che un cono così...

Come può essere raccontato un cono da gelato? ...leggi gli elaborati »

Ultime Notizie

Ice Party

  • Crema di yogurt alla frutta
    Che la bella stagione abbia inizio!   ... continua »
 

C’è sempre tempo per un gelato

Autore: Francesca Nava

[...] Quando riaprì gli occhi, Malvaldi non riuscì a scorgere nulla. Cercò di muoversi, ma aveva gli arti tutti intorpiditi. Era buio, faceva un freddo terribile e un tanfo disgustoso gli opprimeva le narici: era come essere in un sarcofago. Urlò, ma la voce gli uscì a malapena. A un tratto penetrò un filo di luce e, come una falce di luna, apparve il sorriso perfido della signora Pellenghi.

«Vede cosa succede a impicciarsi degli affari degli altri?» sussurrò la donna in tono mellifluo. «Ora le toccherà marcire in questo congelatore insieme a mio marito! Può concedersi qualche gelato, finché ne avrà la forza. Quelli che ho accumulato finora saranno sufficienti a conservare i cadaveri di entrambi per molto, moltissimo tempo.»

Rise, una risata diabolica e folle, e richiuse con un tonfo lo sportello del congelatore.

Malvaldi spalancò gli occhi, atterrito, mentre la luce fievole della cantina svaniva e il colpo secco di un lucchetto lo condannava per sempre.

Per lo meno, pensò fra sé e sé, si sarebbe potuto gustare un ultimo gelato.

 

Francesca Nava è nata a Brescia nel 1987. Laureata in Lettere Moderne, ha pubblicato con la Galaad edizioni alcuni libri di favole per bambini e non. Ora fa il mestiere che per lei è il più bello del mondo: la libraia!

counter