Penso che un cono così...

Come può essere raccontato un cono da gelato? ...leggi gli elaborati »

Ultime Notizie

Ice Party

  • Crema di yogurt alla frutta
    Che la bella stagione abbia inizio!   ... continua »
 

Un cono a metà

Autore: Anja Cantagalli

La panchina era ancora bagnata quando decise di sedersi per riposare. Amava prendersi una pausa, interrompere la frenesia lavorativa e cercare un posto, a St James’s Park, dove poter fermare il flusso dei pensieri. Aveva da poco smesso di piovere. Non che fosse una cosa strana a Londra. Ma Sarah si sedette incurante del fatto che la panchina fosse appena stata baciata dalla pioggia. Alzò gli occhi al cielo e li chiuse. C’era ancora qualche goccia ribelle, che lasciava le nuvole e si dirigeva verso il basso. Ribelle come Sarah, forse, fuggita da una vita che non sentiva sua e da una famiglia che le imponeva ciò che sarebbe dovuta essere.

Sarah aprì gli occhi nell’udire un suono familiare. Le ruote del carretto dei gelati di Arthur le avrebbe riconosciute ovunque. Un sibilo, quasi, che si mescolava al fischiettare dell’uomo. Chi mai avrebbe comprato un gelato in pieno ottobre e subito dopo un acquazzone? Eppure ad Arthur non importava. Con quella barba bianca e la corporatura robusta, trascinava il carretto come ogni giorno lungo i sentieri del parco. Fino a che non vide Sarah e si fermò per salutarla. Alzò la mano e le fece un sorriso. Sarah rispose con un cenno, in quella sorta di dialogo a distanza che ogni giorno si instaurava tra loro. Non si conoscevano, Sarah e Arthur, ma di fatto erano amici da molto tempo.

[...] 

Anja Cantagalli nasce a Teramo, il 4 maggio 1983. Appassionata di lingue e sport, sceglie l’Istituto Tecnico Commerciale “Vincenzo Comi” di Teramo per gli studi superiori e si laurea poi a L’Aquila (pochi giorni dopo il terremoto del 2009) in Lingue e Letterature Straniere. Tenta il cammino da traduttrice, ma ha la possibilità di tenere una rubrica sportiva all’interno del quotidiano «La Città». A partire da questa collaborazione la passione per lo sport si coniuga con quella, appena nata, del giornalismo. Nel 2011 diventa giornalista professionista e lascia «La Città». Dal 2012 lavora come collaboratrice per «Il Messaggero», seguendo il Teramo Calcio, la cronaca nera e la cronaca giudiziaria. Fa parte della redazione di Cityrumors e ha curato servizi sportivi anche per Teleponte e TvSei. Ama viaggiare e giocare alla playstation.

counter